Come scegliere un ufficio stampa musicale - GUIDA COMPLETA

Quando si termina un lavoro in studio o si è nella fase di mixaggio, la mente di ogni musicista o band corre alla necessità di promuovere il proprio album, EP o singolo in rete attraverso gli store digitali, tramite CD  grazie ad accordi con distribuzioni di musica emergente, anche se per lo più viene si tratta di un formato utilizzato nella vendita diretta durante i concerti nei locali che fanno musica dal vivo.

ufficio stampa musicale - come scegliere

 

Molto probabilmente uno dei più grandi desideri per una band o un artista emergente è quello di essere passati in radio oppure ottenere recensioni (si spera sempre positive), su riviste e blog specializzati di musica: questo è il momento in cui diventa fondamentale scegliere il giusto partner per le attività di promozione radio e ufficio stampa con i media.

Il discorso che stiamo per affrontare tralascia per un momento il fattore “budget”, ovvero la somma da investire per la campagna promozionale, che è fondamentale per la nostra analisi e che riprenderemo in seguito.

Fatta salva la imprescindibile qualità del singolo da proporre in radio, possiamo elencare tutte le attività che un ufficio stampa o un’agenzia di comunicazione svolge nei riguardi di una band o di un artista emergente che termina il proprio lavoro:

redazione comunicato per il singolo e preparazione cartolina promozionale di accompagnamento "digital press kit": il ruolo dell’ufficio stampa è quello di elaborare un testo accattivante ed esplicativo sulla base delle informazioni fornite dall’artista, solitamente una biografia che comprende esperienze in termini di produzione e concerti, immagini, video e link
invio del singolo ad una mailing list: attraverso sistemi automatizzati, l’ufficio stampa procede all’invio di una lista comprensiva di contatti di radio, quotidiani locali e nazionali, periodici musicali ed extra musicali, free press, webzine, siti musicali, portali generalisti, music blog, siti delle principali testate nazionali
recall capillare sui contatti destinari dell’invio: la redazione prevede l’uso di uno o più collaboratori dedicati al giro di chiamate verso i direttori artistici, della programmazione radio o dei giornalisti presenti nella mailing list per verificarne l’interessa e fare attività relazionale al fine di convincere della bontà del brano o dell’album
monitoraggio dei passaggi radiofonici e delle recensioni ottenute: si tratta di una fase delicata di tutta la campagna perchè consente all’ufficio stampa e quindi all’artista di sapere quanti passaggi radiofonici, su quali radio e che tipo di audience c’è stato su ogni singolo passaggio. Per fare tutto questo gli uffici stampa si affidano a software e sistemi di monitoraggio più o meno attendibili sulla base della tecnologia adottata
reportistica - intermedia e finale: l’ultima fase di una campagna promozionale e quella più delicata risulta la consegna del report dei risultati ottenuti: numero di passaggi radiofonici e recensioni pubblicate, dati su sesso ed età degli utenti raggiunti, visualizzazioni degli articoli (web) e tirature delle copie cartacee, condivisioni social e numero degli ascolti/acquisti generati su piattaforme come Spotify e iTunes

 

Cosa dobbiamo sapere?

Partiamo dall’assunto che risulta quasi impossibile per un ufficio stampa che promuove e cura la campagna di un artista emergente arrivare ai grossi network radiofonici, in cui vigono altre regole e rapporti stretti con le major discografiche: le radio locali che hanno programmi dedicati ad artisti emergenti consentono una migliore visibilità rispetto a radio nazionali che il più delle volte utilizzano la musica di artisti affermati come intermezzo per trasmissioni e rubriche per lo più parlate o per consentire allo speaker di riprendere fiato.
Soprattutto per giovani band emergenti, vanno considerate le web radio universitarie in grado di calamitare ascoltatori attenti ai contenuti proposte dai propri atenei tanto dal punto di vista didattico e divulgativo quanto sul piano artistico.

Qui di seguito una breve lista di format gratuiti e a pagamento che consentono passaggi su radio regionali, locali e web

 

Ora Musica

Logo-Ora-Musica

www.oramusica.com

 

 

MyChance

mychance - social network musicale

www.mychance.it

 

 

Missione Radio

logo missione radio

www.missioneradio.it

 

 

Le 100 radio più belle d'Italia

logo-Le-100-Radio-piu-belle-dItalaia

www.le100radio.net

 

 

New Time Music

new time music

www.newtimemusic.it

 

Da artista emergente, pretendere di andare su RTL, un grosso network nazionale, con un brano hard rock è sciocco quanto inutile perché, l’obiettivo è quello di soddisfare i gusti degli ascoltatori e nel migliore dei casi di inseguirli per creare nuove tendenze.

Anche con un brano pop valido ed orecchiabile, nonostante la maggior parte degli uffici stampa proponga una lista di radio che comprende anche i grossi network, non illudiamoci di essere passati, a meno che non si abbia un grosso budget da spendere al pari di una major, non si abbia una visibilità pregressa dovuta alla partecipazione ad un talent o ad un evento importante come il Festival di Sanremo.

Un buon ufficio stampa dovrebbe sfruttare gli “aspetti di costume” per facilitare l’ingresso nelle playlist radio, ovvero quello enfatizzare quelle attinenze del brano o dell’intero album con argomenti di attualità o richiami ad eventi popolari, in modo da favorire l’attenzione da parte dei direttori verso il brano e la possibilità di interviste da effettuare presso gli studi radiofonici o da remoto.

Altro aspetto da considerare è quello di valutare l’esistenza o meno di pacchetti ove vengono garantiti un numero di inserimenti in playlist: se sei un emergente, la garanzia di passaggi radiofonici ti consente in alcuni casi di evitare la spesa dell’attività di recall in quanto i risultati vengono garantiti per contratto a monte.

Ci sono casi in cui le major discografiche arrivano a non investire più in spazi pubblicitari radiofonici se non ottengono un numero minimo di passaggi.

Per riprendere la questione del budget, è innegabile che qualsiasi artista o band vorrebbe che il proprio investimento fruttasse in termini di risultati tangibili - ascolti, recensioni, interviste, comparsate ed airplay in TV.

Cosa molto importante è richiedere il monitoraggio dei risultati attraverso l'utilizzo di un sistema di airplay monitoring, tra i quali possiamo annoverare per il mercato italiano e tra i più utilizzati:

  

Earone

logo earone

www.earone.it

 

 

Radio Airplay

logo radioairplay

www.radioariplay.fm

 

Cerchiamo di stabilire in modo chiaro che maggiore è il budget, più elevate sono le chance di fare una campagna promozionale in grado di portare risultati più che buoni. E’altrettanto vero che quando per mancanza di budget (cosa evidentemente comprensibile per un emergente), si è costretti a rinunciare a qualcosa, es. copertura stampa, un buon ufficio stampa dovrebbe massimizzare le risorse affidategli cercando di costruire un preventivo su misura.

E' importante per chi assume un addetto stampa conoscere gli anni di esperienza e soprattutto non aver paura di chiedere la lista delle riviste, blog e testate giornalistiche di cui si hanno i contatti oltre ai lavori pregressi con le pubblicazioni, le recensioni ed i passaggi ottenuti in radio e TV.

Allo stesso modo, da parte degli artisti, che vivono per il soddisfacimento del proprio ego artistico, si dovrebbe avere la stessa umiltà e comprensione verso un lavoro piuttosto difficile, che non sempre offre i risultati sperati e che vive di delicati equilibri tra tutti i soggetti coinvolti.

Ultimi Tweets

Chi siamo

Promuovere Musica è l'agenzia di servizi di promozione musicale: ufficio stampa cartaceo ed online, promozione radio e TV, social media marketing per artisti, band ed etichette discografiche.

Siamo nati nel 2011 come sito di informazione e divulgazione musicale per aiutare artisti e band ad utilizzare internet ed i nuovi media per promuovere, vendere la propria musica e creare un seguito di fan.