Il cantautore e chitarrista Lorenzo Tarantino in uscita con il singolo "Mille"

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

lorenzo tarantino cantautore foto

 

Raccontaci chi sei

 Sin da piccolissimo ho manifestato un grande interesse per la musica, tanto che all’età di due anni mi impossessai di un piccolo registratore a musicassette che posso definire come il mio primo piccolo grande amico; non me ne separavo mai e quando qualcuno provava a sottrarmelo io davo puntualmente in escandescenza reclamando a gran voce il mio piccolo grande amico.
In casa si ascoltava tanta musica diversa: Rossini, Mozart, Celentano, Battisti, Eric Clapton, Strauss, Morricone più tanta musica popolare e il tutto rigorosamente riprodotto su supporto in vinile. A 8 anni ho cominciato lo studio della musica tramite il solfeggio e l’organo e a 12 anni mi sono poi appassionato alla chitarra che nel giro di pochi anni mi ha permesso di suonare con diverse band hard-rock baresi fino a raggiungere il diploma di chitarra classica presso il Conservatorio "Niccolò Piccinni" di Bari.

 

Ci sono autori, cantanti, filosofi, artisti a cui ti ispiri per la tua musica?

Quasi tutto ciò che ho ascoltato o letto durante la mia esistenza ha senza dubbio contribuito a formare la mia sensibilità ed essenza artistica.
Volendo indicare alcuni autori, cantanti, filosofi o artisti in particolare a cui mi ispiro o che comunque hanno influenzato chi più chi meno le mie creazioni, devo nominare J.S. Bach, Mozart, Vivaldi, Rossini, Guns ‘n’ Roses, Angus Young (chitarrista degli AC/DC), il primissimo De Andrè, Shakespeare, Totò ed Eduardo De Filippo.

 

Come nasce questo singolo e quale filosofia o evento della tua vita lo ha ispirato?

Mille nasce da un fortissimo bisogno di giustizia ma anche di amore per l’essere umano.
Quella giustizia che manca quasi del tutto nel mondo odierno così come quell’amore universale tanto utopisticamente desiderato e auspicato da diversi filosofi ed artisti.
Più che un evento singolo sono stati più eventi a ispirare il testo di questo brano: corruzione, guerre, genocidi e tanto altro ancora che invece di innalzare il genere umano ad un livello superiore lo degradano al livello più basso facendo sì che i ricchi possano essere sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri.

 

Dove hai registrato e con chi hai collaborato per la produzione di questo lavoro?

Mille fa parte dell'EP E sorridere alla vita in vendita su tutti gli store digitali e registrato a Lecco presso “Encore studio” di Matteo Tovaglieri e Marco Sirico.
Hanno collaborato Nicola Porcelli (eclettico e funambolico batterista barese) che ha inciso le parti di batteria su tutti i brani. Solo su “Monsieur Verghèn” mi sono avvalso di Angapiemage Galiano Persico al violino, Paola Colombo al flauto e Maurizio Rocca al basso, tutti e tre musicisti lecchesi.

 

Perché dovremmo ascoltare questo singolo?

Credo che questo brano vada ascoltato per l’intensità sia del testo che della musica sempre in continuo crescendo e cambiamento e anche perché non rispettando la classica struttura della forma-canzone si proietta automaticamente nel futuro, ma allo stesso tempo attingendo dal passato.


 Lorenzo Tarantino è su Spotify con "Mille"

 Segui Lorenzo Tarantino su

Facebook

Twitter

YouTube

 

Ultimi Tweets

Chi siamo

Promuovere Musica è l'agenzia di servizi di promozione musicale: ufficio stampa cartaceo ed online, promozione radio e TV, social media marketing per artisti, band ed etichette discografiche.

Siamo nati nel 2011 come sito di informazione e divulgazione musicale per aiutare artisti e band ad utilizzare internet ed i nuovi media per promuovere, vendere la propria musica e creare un seguito di fan. 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.